Coach Cibe

3° giornata Campionato Italiano 2011/2012 GIRONE CENTRO – regular season

Nel completamento della terza giornata di campionato entrano in campo i padroni di casa dei Phonix Perugia contro i Roma Leones. Il risultato finale di 17 a 8 parla di una netta supremazia del Perugia e di una Roma che, già alla seconda giornata e nonostante le dichiarazioni bellicose di precampionato, deve abbandonare (momentaneamente?) la testa della classifica. Sappiamo però tutti che la Roma è sempre in grado di dare il massimo negli eventi “one day” (vedi le tre Coppe Italia vinte), aspettiamo quindi le final four prima di “vendere la pelle del leone”!

Vediamo come è andata dalla voce di uno degli arbitri, Luca Maccaferri, raccolta dal nostro inviato Emanuele:

Partita di marca Perugina come evidenzia il risultato in favore dei Phoenix che schiacciano i romanisti con il punteggio di 17 a 8. Ci si aspettava una partita sofferta, combattuta, vinta da una delle due compagini con uno o due gol di vantaggio, così non è stato. Da elogiare la prestazione del goalie capitolino Resse che, sulla scia del suo predecessore Grecchi considerato tutt’ora il portiere di sangue completamente italiano più forte, mette in mostra una prestazione ottima con parate che impediscono ai Phoenix di incrementare il vantaggio. Da elogiare anche l’attacco dei romanisti, le conclusioni all’interno dello specchio della porta sono finite tutte in gol.

Sentiamo anche Steven Whitford, allenatore, capitano e uomo immagine del Perugia:

Whitford in azione in Red Hawks-Phoenix dello scorso campionato

La partita è finita 17-8 a favore della squadra di casa. E’ stata una bella partita molto combattuta ma nello stesso tempo corretta.
Attualmente la squadra di casa con i suoi 4 americani, alternati con i miei (gli altri giocatori del Perugia ndr) che sono pure bravi, è troppo forte per gli avversari ma si vedrà nell’anno nuovo quando partiranno.
La partita ha visto un grande ritorno fra i pali di Matteo Magugliani con un forfeit all’ultimo minuto del portiere Luca Scarani con la febbre che sarà di nuovo fra i pali la prossima settimana a Bologna.
Oltre a Magugliani Centraco e Brown hanno fatto un lavorone in mezzo al campo prendendo numerose palle a terra, la squadra Perugia ha messo un muro davanti a Magugliani e gli attaccanti Romani non riuscivano a sfondare.
Tanto di cappello ai Leones che non hanno mollato per un minuto con un Resse strepitoso in porta e un Giorgini volenteroso ma che deve trovare ancora una condizione fisica ottimale per fare 80 minuti..
Il punteggio è leggermente bugiardo, la squadra Romana meritava qualche goal di più: forse merito della difesa Perugina e Magu in porta!
Migliori in campo per i Perugini, Magugliani, Centraco, Pappalardo, Ekroth e Brown.
Per la Roma Resse, Giorgini, Lubrano Antonelli e Wilkinson.

Il campionato ora aspetta la prima parte della quarta giornata di regular season (Bologna-Perugia dell’11/12) per andare il letargo fino al 29 gennaio quando il turno si concluderà con Torino-Red Hawks.

 

6 Comments

  1. Pikachu

    05/12/2011 at 10:35 am

    E Pikachu azzecca ancora! 🙂
    Sesto pronostico centrato su 6!
    Al prossimo turno gioco facile: vincono Perugia e Merate.

  2. Mario BIG

    05/12/2011 at 7:29 pm

    ..Pikachu se porti tutta questa fortuna mi raccomando..vedi di puntare sempre su di noi e magari, perchè no…facci sto pronostico scudetto! 🙂

  3. Pingback: Errata corrige « Coach Cibe

  4. Pikachu

    06/12/2011 at 2:35 pm

    Non sono io che porto fortuna, sono i risultati che sono scontati.
    Con questa formula (da non giocatore quale sono) entro 3 o 4 partite il pubblico si annoia, gli sponsor si stufano e i giocatori si demotivano.
    Forse il girone sud è più combattuto non so… Quello che so è che, per ora, ho azzeccato tutti i pronostici.

  5. Magu

    09/12/2011 at 8:57 pm

    La partita di domenica, a mio avviso, è stata veramente combattuta, nonostente la differenza reti evidente, l’attacco perugino ha concretizzato di più, quello romano ha sprecato molto e il portiere dei Phoenix (cioè il sottoscritto) ha dignitosamente difeso la porta attivamente e costantemente, al pari dell’ottimo avversario (Resse).
    Da portiere e giocatore di lacrosse dilettante non concordo con la visione arbitrale della partita, ma non per alzare polemiche, come si può asserire che tutte le palle indirizzate nello specchio della porta perugina siano finite nel sacco? Se fosse stato vero la partita sarebbe finita diversamente…oppure il commento più realistico di Steven è falso e tendenzioso?
    Tutto questo nè perchè sono un fenomeno, nè per sminuire nessuno, avversari inclusi, ma semplicemente perchè è gradita la realtà oggettiva prima delle sviolinate.

    Magu (Matteo Magugliani)

  6. Pingback: sports betting service

Lascia un commento