Coach Cibe

SHARKS-PHOENIX: il commento di Steven Whitford

Dal nostro inviato “nell’azione”, Steven:

La partita è finita con un largo vantaggio per la squadra ospite, ma rispetto alla prima di campionato i Bolognesi erano molto più organizzati in campo e sono riusciti a minacciare la porta Perugina in diverse occasioni.
Infatti, rispetto alla prima partita, alla fine del secondo periodo il vantaggio non era così largo come la prima volta; l’ottima forma dei giocatori Perugini era però troppo per i 10 Bolognesi che non hanno retto dal punto di vista fisico. Nel finale i Perugini hanno quindi avuto vita più facile.
Sono molto contento del fatto che tutti i centrocampisti e attaccanti sono riusciti ad andare in goal, la cosa migliore è stata però il numero di assist messi a segno dai centrocampisti: Brown, Centraco,Mannarino e Palombi hanno totalizzati ben 15 assist. Ieri i centrocampisti hanno fatto la differenza, sono stati veloci a portare la palla e molto bravi atrovare i compagni liberi.
Per i bolognesi Busse ha vinto molti face off e i due Spezzini Grizzi (unico marcatore) e Pascale hanno lavorato tanto; in soli 10 uomini gli Sharks non hanno sofferto il pressing Perugino…

Migliori in campo per i Perugini: Centraco, Brown, Mannarino, Palombi e Savini.
Per il Bologna: Busse, Pascale, Grizzi e Maccaferri.

5 Comments

  1. Pikachu

    12/12/2011 at 4:06 pm

    Ho il 100% di pronostici centrati… Spero nei play-off per risultati più incerti.

  2. Lorenzo B.

    13/12/2011 at 10:48 pm

    Bhè se vuoi farti i soldi ti conviene lasciar stare il lacrosse

  3. Mik

    14/12/2011 at 2:51 pm

    Oddio….non saprei…qualcuno che sta’ facendo i soldi con il lax c’è!

  4. Pikachu

    15/12/2011 at 3:41 pm

    Ma quindi gli SHARKS non avevano panchina?

    E quando il portiere si è infortunato come hanno fatto?! È rimasto in porta con il braccio fuori uso???

  5. Emanuele Govoni

    16/12/2011 at 10:36 pm

    Già… nel quarto quarto ha anche dato forfait Alex Di Marta, già in score con un assist nella scorsa Coppa Italia, siamo rimasti in 9 contro 10 con il sottoscritto a mezzo servizio, ma questo non tolga i meriti ad una grande squadra come Perugia, davvero un altro pianeta, se gli italiani hanno preso il ritmo giusto, anche senza i loro americani da gennaio in avanti diranno la loro

Lascia un commento