Coach Cibe

Il Perugia vola, il Bologna si arrende!Perugia flies, Bologna gives up!

Domenica 18 marzo non è andata proprio come pensavamo.
La partita di cartello avrebbe dovuto essere Roma vs Bologna mentre si è invece giocata Roma-Phoenix (recupero del 12 febbraio). Le informazioni non sono state evidentemente ben interpretate dal nostro sito.

In ogni caso ecco cosa è successo.

PHOENIX RULLO COMPRESSORE
Roma Leones 1 – Phoenix Perugia 14
Di nuovo una vittoria nettissima del Perugia contro la Roma. I Phoenix mandano in gol 5 volte Lyons,  2 volte Centraco e ben 7 volte il “sig. anonimo” che di fatto si è già portato a casa la classifica marcatori di questa stagione. Il gol della bandiera della Roma è di Chiossi.
Ci dice Steven Whitford: “Allora è stata una vittora netta per i perugini. Prima vittoria a Roma con una grande prestazione da parte di tutti, anche se la Roma era priva di diversi titolari e con un Giorgini utilizzato a risparmio per infortunio, ma la squadra Umbra ha saputo sfruttare il momento e ha ottenuto la prima vittoria nella capitale. Ottima la prestazione di tutti ma in particolare Troisi, Centraco, Lyons e Palombi.”

GLI SHARKS SI ARRENDONO
Roma Leones 6 – Sharks Bologna 0
Sono frammentarie le notizie che arrivano a Coachcibe.it in merito a questa partita (recupero del 5 febbraio). L’assenza del nostro inviato storico, il presidente del Bologna, Govoni, ci permette solo di sapere che il risultato finale omologato (già presente sul sito della FIGL) è 6 a 0 in favore dei padroni di casa.
Non sappiamo se sia un risultato di gioco o una vittoria a tavolino della Roma.
Chi ne sapesse di più e volesse condividere con noi le informazioni in suo possesso è il benvenuto.

E domenica 25 si va di nuovo in scena:
Pellicani Bocconi vs Taurus Torino Lacrosse per il girone nord.
Sharks Bologna vs Phoenix Perugia per il girone centro.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 12.00
Sul sito della FIGL, le classifiche aggiornate riportano che Bologna è a -2.
E’ evidente a questo punto che si è trattato di una vittoria a tavolino per la Roma.
E’ la terza partita assegnata a tavolino in questo campionato.

Roma Leones 1 – Phoenix Perugia 14
Roma Leones 6 – Sharks Bologna 0

26 Comments

  1. Magu

    19/03/2012 at 2:09 pm

    Salve a tutti i lettori di CoachCibe…
    Riporto la mia sulla partita di Roma.
    Non concordo con il mio coach, non abbiamo giocato una buona gara, abbiamo solo ottimizzato.
    Abbiamo vinto perchè nei Leones c’erano ancora assenze importanti e nella nostra squadra abbiamo delle individualità estremamente efficaci.
    Poca concentrazione e molto nervosismo. La prima per demerito nostro, il secondo per l’arbitraggio. Eravamo nervosi ed innervositi da un arbitraggio poco chiaro e regolare (nei due sensi).
    Aggiungo che,personalmente e per nostra fortuna, le nuove leve con minore esperienza romane e il risultato evidente hanno evitato qualche scintilla di troppo.

    A ragion veduta e a girone quasi ultimato, boccio definitivamente il campionato a 2 gironi…speriamo nelle Final Four.

    Invito chi di dovere alla promozione, divulgazione e preparazione della figura dell’arbitro (magari il blog potrà dare qualche spunto).

    Ringrazio e saluto tutti

    Magu (Matteo Magugliani)
    Phoenix

  2. SW#4

    19/03/2012 at 6:24 pm

    Non concordo per nulla con quello che dice il Magu, ma ognuno ha la propria visione del gioco, certo potevamo giocare meglio. Ribadisco e riconfermo che sono soddisfatto delle prestazioni dei miei giocatori, più o meno di tutti! C’è sempre uno che perde le staffe, inspiegabilmente, anche quando si vince 14-1 ma sono rimasto MOLTO SODDISFATTO del numero di palle a terra vinte e come abbiamo portato la palla fuori dalla difesa!
    Per l’arbitraggio poco chiaro….peggio sono le interpretazioni personali sbagliate di regole di base!!

    Steven

  3. Mik

    19/03/2012 at 7:06 pm

    Mi sembra di capire che il punto arbitri è un cruccio un po’ per tutti.
    Mi compiaccio che finalmente siamo tutti concordi nel dire che il campionato a 2 gironi non piace a nessuno (anche a Steven che non concorda con magu per la partita…..e quindi concorda sul resto! ;D) .

    Non entro nel merito della valutazioni su una partita che purtroppo non ho seguito. Però da non coach, sono dalla parte dei giocatori per puro spirito da Bastian Contrario (empatia tra schiavi!)

  4. Kia

    20/03/2012 at 12:47 am

    No il problema è che dovreste istituire, oltre alla regola degli uomini che non giocano con le donne, anche la regola delle donne che non posso arbitrare gli uomini (anzi per quel che ho visto che non possono arbitrare mai). Con licenza parlando sembrava una pazza in campo….ed è pura in una nazionale (anche se 3-4° in ruolo se non sbaglio).

    • JD

      20/03/2012 at 1:46 am

      Perchè scusa? Ai mondiali di Manchester c’erano anche donne ad arbitrare gli uomini…

  5. Coach Cibe

    20/03/2012 at 9:00 am

    Per favore “Kia” firmati con nome e cognome.
    Sono le regole del blog.
    Il prossimo commento non firmato sarà rimosso.

    Grazie

  6. Giulio DI Gisi

    20/03/2012 at 1:10 pm

    Non so chi tu sia Kia ma pensi che sia questo il modo di giudicare l’ operato degli arbitri in campo ? Tu ti senti in grado di poter giudicare un arbitraggio di lacrosse ? Giulio- Bologna Sharks-

  7. Magu

    20/03/2012 at 4:02 pm

    Si, ci sono anche arbitri internazionali donne…per la cronaca!!!
    Non sono niente male o almeno al pari degli uomini (puramente da un lato tecnico intendiamoci).

    Magu (Matteo Magugliani)

  8. Alice

    20/03/2012 at 4:30 pm

    Sig. Digisi, si mi sembra il luogo. E’ un libero blog di informazione e discussione , ci metto la mia faccia, non vedo perché non dovrei commentare!

    Sig. Magugliani, mi sorprende. Lo so che ci sono arbitri internazionali, la mia era una provocazione per proporre di non mettere come arbitro certe persone! Lei era in campo! Dai…non ha nulla da ridire sull’arbitraggio?

    Mi ritengo fortunata che ero solo una supporter e non una giocatrice!

    Ne discuto con piena libertá, come fossimo al bar a parlare di sport tra tifosi, il blog mi pare permetta questo libero confronto. Io non voglio offendere la ragazza che arbitrava, ma come arbitraggio era…”Fantasioso”!

    E si che sul sito della nostra federazione è in bella mostra tra i partecipanti al corso arbitri!!!!

    Mi concedererte d’essere abbastanza irritata per la conduzione della partita!?

  9. Magu

    21/03/2012 at 10:57 am

    Sig.ra Alice, se siamo al “bar” tra tifosi parlando di sport, possiamo omettere almeno i titoli e magari darci del “tu”?…:-)!!!

    Nel mio primo commento ho espresso ciò che ho ritenuto opportuno in merito al match, andando anche a cozzare con il mio coach, compreso un commento sull’arbitraggio.

    Intendiamoci, io sono il primo ad essere comprensivo con la categoria, facendone sporadicamente parte e non essendo stato formato a tal proposito. Mi rendo conto anche delle difficoltà oggettive che si incontrano calcando il campo. Nonostante ciò, non dubitando dell’impegno e della buona volontà, sono stato critico.

    Se vuole un ulteriore parere, le rispondo con piacere.
    Il CBO era talmente concentrato con la tifoseria e panchina romana che i fuorigioco erano un optional, tanto per dirne una.
    Il primo arbitro ha fischiato falli inesistenti (es. tripping inventati) e ha dato minuti di espulsioni talvolta a caso, talvolta non li ha proprio dati.
    Il secondo arbitro è stato più attento, forse un pò troppo timoroso di contraddire il primo, cadendo così in errore.

    Però, mentre i due arbitri in campo hanno (spero e credo) cercato di dare il meglio, il CBO per me è stato eclatante.

    Inoltre, personalmente, ho già fatto più volte richiesta, a chi di dovere, per ulteriori corsi di formazione per arbitri, divulgazione di un regolamento chiaro e esplicativo.
    Sono certo che, appena possibile, sarà provveduto a tale scopo.

    Intanto, mi limito a non essere troppo petulante in campo e a dire la mia anche fuori, per cercare di migliorare il lacrosse…per quel poco che mi è possibile!!!

    Buonagiornata…
    Magu (Matteo Magugliani)

    • Alice

      21/03/2012 at 9:17 pm

      Ciao Teo, certo diamoci del tu.
      Indubbio posso darti ragione su tutto…ritengo che su coach cibe, come in campo, si possa essere belli diretti (sempre con il dovuto modo e educazione).
      Se foste certi della correttezza di ognuno (che non significa essere ipcoriti e falsi ma criticare quanto si ritiene necessario ma solo se dovuto e non per cattiveria), probabilmente sareste tutti meno “polemici” tra voi e non avremmo assistito a tanti battibecchi qui sul forum
      In tal senso apprezzo il suo commento e, per quel che vale, ritengo che il tuo Coach avesse lo “scazzo” almeno il doppio di te, solo che per un filo di “innocua ipocrisia” non vuol dirlo! ;D

  10. Giulio Di Gisi

    21/03/2012 at 12:03 pm

    Sig.ra Alice,
    – “metterci la faccia” con uno pseudonimo , il suo precedente, è un concetto opinabile.
    – se facessimo finta di essere al bar potrei cominciare a scrivere in dialetto delle mie parti e non so quanto ci capiremmo 🙂
    -il mio riferimento non era al commento in sè ma al modo: riferirsi ad una persona che non è QUI per replicare mi sembra un pò di basso profilo . In ogni caso non scendo nel merito della partita perchè non ero lì ma posso capire che un tifoso si senta irritato se ritiene di aver subito dei torti.
    Ad ogni modo non credo che la questioni arbitri si risolva impedendo a donne di arbitrare uomini, la questione mi sembra più complessa.
    saluti
    Giulio Di Gisi

    • Alice

      21/03/2012 at 9:24 pm

      Sig. Giulio, le pare che Marchetti Alice sia un pseudonimo. Non penso…..come non penso lo sia Di Gisi (altrimenti si firmi pure, non mordo….anzi).
      Parli pure il suo dialetto, la seguo senza problemi.
      Io non ho nulla contro quella persona…anzi se vuole replicare che replichi. Non le sto’ parlando nemmeno alle spalle…..è un blog…..e poi la critico come arbitro.
      La frase “non lasciar arbitrare gli uomini alle donne” non è sessista….ci mancherebbe che mi tiri la zappa sui piedi da sola.
      Era ironica, per dire che non si poteva tollerare…..il problema è stato l’arbitraggio. La questione arbitraggi non la risolve il calcio……non penso che vogliate dare anche quest’ennesima lezione a quello sport (ridicolo) che è il calcio.
      Tuttavia, non parlarne, non aiuta. Sa cosa penso. Che se fossi io l’arbitro di quella partita, dovrebbe essermi vietato di rispondere (come non sta’ facendo la signorina che ha arbitrato), perchè , da che mondo e mondo, gli arbitri non partecipano alla sala stampa.
      Però son certa che l’ascoltano attentamente….poi vedranno loro se farne tesoro o meno. 
      Non dire o sottolineare gli errori (enormi) solo per amicizia o simpatia, non è però costruttivo. Concorda?

  11. Emanuele Govoni

    21/03/2012 at 9:44 pm

    Ragazzi, i non tesserati hanno la libertà di dire qualunque cosa che passi loro per la testa, dalle cose serie alle stupidaggini, se poi queste persone non sanno le regole prendiamo queste parole con il giusto peso no? Mi riferisco a Giulio in quanto mio giocatore 🙂

  12. Ricky Vedeseta

    22/03/2012 at 11:00 am

    Ma allora i problemi con gli arbitri non ci sono solo nel girone nord!!!! :-O

  13. Emanuele Govoni

    22/03/2012 at 1:34 pm

    Caro Ricky, i problemi sono ovunque, aimè gli arbitri costano, e personalmente parlando, non mi reputo all’altezza di arbitrare degnamente un match, anche se si tratta della nostra piccola divisione. Credo che in quest anni “pionieristici” si punti soprattutto a rendere consci delle regole i giocatori, in modo da evitare ingenuità e scintille in campo, anche se inevitabilmente avvengono.

  14. Ricky Vedeseta

    05/04/2012 at 2:03 pm

    Che se fossi io l’arbitro di quella partita, dovrebbe essermi vietato di rispondere … perchè , da che mondo e mondo, gli arbitri non partecipano alla sala stampa.

    Il problema secondo me, parlando seriamente è che da quello che ne so io parlando con i miei amici del lacrosse gli arbitri sono anche contemporaneamente giocatori E allenatori E dirigenti.
    Se è accettabile che uno ricopra più figure in un una squadra non dovrebbe essere così con gli arbitri federali.
    Provi a pensare se ci fosse un girone equilibrato con 3 squadre a pari punti e 2 squadre dovessero mettere il loro destino nelle mani della terza squadra.

  15. Gaia

    06/04/2012 at 12:05 pm

    Ciao a tutti,
    forse sono un po’ in ritardo ma vorrei dire anche io la mia.. Secondo me chi dice che non bisognerebbe lasciar arbitrare gli uomini alle donne sbaglia. Pensate al guadagno e all’utilità di avere delle ragazze che arbitrano. All’inizio magari sarà un po’ difficile e dovrete essere comprensivi, perchè sono consapevole che non basta solo un corso di arbitraggio per diventare esperti nel riconoscere un fallo sul campo se non si ha mai giocato a quello sport..(lacrosse femminile e maschile sono completamente diversi in quanto a regole) tuttavia dopo avere visto qualche partita e avere fatto un corso serio, una donna arbitro può essere la soluzione vincente a molti dei vostri problemi. Innanzi tutto con le squadre a roma e milano non bisognerebbe pagare arbitri da fare venire in città per arbitrare, perchè noi siamo già lì. In secondo luogo, se il campionato rimanesse diviso in gironi, non rischiereste di mettere le sorti della partita nelle mani della terza squadra, come ha detto ricky. So che può essere una soluzione non a tutti gradita, soprattutto perchè all’inizio ci mancherà esperienza che voi ragazzi, in quanto giocatori avete sicuramente più di noi, però sono certa che coi vostri consigli possiamo diventare un aiuto importante!

  16. Gaia

    06/04/2012 at 12:12 pm

    Ciao a tutti,
    anche se un po’ in ritardo volevo dire la mia. Non sono daccordo con quelli che dicono che le donne non dovrebbero arbitrare gli uomini, anzi secondo me possiamo essere un aiuto importante. Il lacrosse femminile e quello maschile sono completamente diversi come regole e quindi so che un corso di arbitri per quanto professionale sia non può darci subito tutta l’esperienza che avete voi ragazzi in quanto giocatori. Però con qualche vostro consiglio e dopo avere visto qualche partita prima di arbitrare possiamo diventare una soluzione a molti dei vostri problemi. Innanzi tutto ci sono le ragazze a roma e a milano, per cui non bisognerebbe pagare arbitri per farli venire in città perchè ci siamo già noi. In secondo luogo, se il campionato rimarrà diviso in gironi, con una donna arbitro imparziale non lascereste la partita nelle mani della terza squadra come detto da ricky. So che può non essere una soluzione gradita a tutti, soprattutto per la nostra poca esperienza all’inizio, ma sono convinta che coi vostri consigli possiamo essere un aiuto importante.

  17. Coach Cibe

    06/04/2012 at 12:20 pm

    Sono completamente d’accordo con te tranne su una cosa:
    “se il campionato rimanesse diviso in gironi”

    Dai, no!!! Per favore!! 🙂

  18. Alice

    07/04/2012 at 11:34 am

    Gaia, non mi capite. La regola delle donne che non possono arbitrare gli uomini era una provocazione per quell’arbitraggio in particolare che non era nè guardabile nè tollerabile. Tanto più che la ragazza in questione gioca e allena pure!!!!! Poi in genere che le donne arbitrino gli uomini non è un problema….anzi…..tanto lo fanno tutta la vita di dirigere gli uomini 😀

  19. Christian

    13/04/2012 at 5:57 pm

    Solo una persona con le mestruazioni può criticare l’arbitraggio. La ragazza gioca e allena e può sbagliare ad arbitrare come sbagliano persone pagate per farlo, come hanno sbagliato molto di più giocatori e membri della federazione prima di lei. Un campionato s’è deciso con gli arbitraggi ben peggiori di una certa squadra che poi l’ha vinto. Oh no questo dovevo solo pensarlo…

    CT, temporaneamente ex Sharks e quindi libero di dire qualunque cosa mi passi per la testa, dalle cose serie alle stupidaggini.

    • Alice

      13/04/2012 at 7:05 pm

      Infatti hai detto delle vaccate pazzesche! Intanto la ragazza può sbagliare ……certo ma il fatto che giochi e alleni non vedo che garanzia può dare sul fatto che sappia arbitrare (semmai ci da’ garanzie sul fatto che non sa giocare nè allenare :D) .

      La vera risposta che meritavi era: “Solo una persona con le mestruazioni poteva arbitrare così”, dato che praticamente l’hai buttata tu su questo piano di altissimo livello. Ma se un ex Sharks perchè ti hanno buttato fuori? Il mio rispetto in Emanuele aumenta!

      Comunque battute a parte, il campionato scorso l’hanno vinto i Red eagle se non sbaglio…..io li ho visti arbitrare…..il pronome iO non saranno professionisti ma non mi gli ho visti fare errori madornali e la i è anche bravo in campo quindi nel tuo mondo malato dove BRAVO A GIOCARE=BRAVO ARBITRARE non dovresti lamentarti. E’ chiaro che hai qualcosa contro di loro per partito preso o perchè ce le hanno suonate e quindi….lascio a voi di smazzarvela, quello che ti dovevo te l’ho dato.

      • Emanuele Govoni

        17/04/2012 at 8:10 pm

        Alice del tuo rispetto non me ne faccio nulla, Christian è un caro amico, ma in quanto non più mio tesserato per motivi di salute non posso più impedirgli di tenere a freno la lingua 🙂

        Friede non sa allenare ne giocare? chiacchiere da bar, direi che hai scelto il posto giusto, in ambito ufficiale potresti anche prendere dell’ incompetente 🙂

        Errori arbitrali ne commettono tutti in questo campionato, l’anno scorso hanno convalidato gol che non avevo preso, ma di certo non mi metto a sparare a zero contro di loro, in quanto amici e atleti di uno sport giovane che necessità crescita singola per molto e molto tempo.

        Probabilmente l’amico Christian si riferiva al fatto che il terzo portiere dell’Olanda femminile, con un bagaglio tecnico di livello internazionale, da fare invidia a molti (me incluso) è una figura decisamente competente come conoscenza del lacrosse, nel carattere e nei problemi fisici non mi addentro in quanto questa persona non sta seguendo la conversazione, e sparlare di chi non può ribattere è quantomeno ridicolo.

        Continua però a seguirci, del tifo infuocato e genuino ne abbiamo bisogno sempre 😉

    • Mik

      13/04/2012 at 7:27 pm

      Alice…..non so se Cristian diceva ai RED HAWKS (non red eagle!) o alla Roma….comunque, non voglio farmi trascinare nel delirio di giudizi sull’arbitraggio, mi diverto a leggerli…..ma oggettivamente sia Red Hawks che Leones mi pare abbiano arbitri, se non buoni (come penso), almeno nella media degli arbitraggi nazionali. Episodi riferiti di problemi arbitrarli sono altri nel corso di questi due anni.
      Visto che l’articolo iO è sicuramente dei Red Hawks (me e Paolo) o (Cibe e Paolo) dato che Fabio e Dario la O ne la’ i non possono essere, ti direi che la i nostra è in nazionale quindi se utilizziamo la regola bravo a giocare=bravo arbitrare, direi che è a posto. Per me o per Cibe…..si fa’ quel che si può e se sbagliamo, sbagliamo con equità.

      Ciao

      p.s Paolo poteva almeno darti dell’articolo L invece della i 😉

  20. Christian

    14/04/2012 at 3:42 pm

    Mi hanno buttato fuori? Da cosa lo deduci?
    Critico l’arbitraggio perché ce l’ho con loro per partito preso e magari perché me le hanno suonate? Allora tu critichi il “suo” arbitraggio perché è più figa di te?

    Dai, su. Se vuoi (sai?) parlare si parla, altrimenti torna in cucina.
    CT.

Lascia un commento