Coach Cibe

Bocconi – Red Hawks apre la stagione

Si apre con l’amichevole tra i cugini volatili, Pellicani e Falchi, la stagione agonistica 2012-2013 (è infatti domani la prima partita del precampionato FIGL nella quale gli Sharks bolognesi ospiteranno i Leones romani).
La partita è servita ai padroni di casa per fare prendere confidenza ai numerosi “rookies” e agli ospiti a far scaldare i motori ai giocatori che tra una settimana se la vedranno con mezza Europa alla Rhino Cup in Belgio.

Assenti illustri nei campioni d’Italia: l’infortunato Federico Galperti (presente come coach e arbitro), Carabellese (in forza al Singapore) e il “coach of the year” Offerman.
Tra le fila dei vincitori dell’ultima Coppa Italia mancavano invece (insieme a altri 5) Radaelli e Attinà (arbitro e refertista) e Giacomo Regallo che se la sta spassando in una squdra berlinese.

Molto diverse le conclusioni che si possono trarre per le due squadre al termine di questa partita, escludendo la preparazione fisica e la reattività sicuramente non ancora al top per entrambi.
I pellicani dimostrano ancora una volta l’importanza di avere alle spalle una struttura come la Bocconi (in particolare il Bocconi Sport Team) che permette, ogni anno, un otimo recruiting (certo, contano anche le vittorie).
Di contro i meratesi, pur riuscendo a schierare ancora una formazione di buon livello, pagano lo scotto di “vivere” la realtà di una piccola cittadina brianzola dove i nuovi giocatori sono merce rara.

In ogni caso il gemellaggio tra le due squadre permette a tutti di accumulare esperienza e di condividere pensieri e idee.

Coach Cibe “benedice” Wilhelm.

Durante il match il centrocampista arancione Balzarini ha giocato, grazie all’amicizia tra le due realtà lombarde, nelle fila biancorosse in preparazione alla Rhino Cup che disputerà con il Merate. A lui il numero 97.

Per puro dovere di cronaca si ripotano i tabellini.
Non mi assumo la responsabilità di errori di scrittura dei nomi stranieri della Bocconi: Del Coco ha veramente una calligrafia illeggibile!!! 😀
I nomi con il punto interrogativo sono quelli di cui non sono sicuro, correggerò mano a mano che mi segnalerete gli errori.

PELLICANI BOCCONI LACROSSE 6 – 17 RED HAWKS LACROSSE MERATE
BOCCONI: Di Fino (G), Pacini, Del Coco, Fossati, Merlin (C), Rondi, Ballardini,Spini, Hinostroza, Bongiorno, Kostantinov (?), Dhal,Schack (?), Chawla, Rizzu, Delon (no, non quello…un altro :-O ), Allasina.
RED HAWKS: Giozzi (G), Scaccabarozzi D. (G… e non solo), Coggi, Rohrich, Coach Cibe Bonizzoni, Colombo, Scaccabarozzi P. (C), Regallo L., Sacchi, Balzarini, Iubini A., Wilhelm.
MARCATORI BOCCONI: Rondi (3), Schack (3). ….cavolo Del Coco! Ha fatto 3 gol e 1 assist…. Potevi scriverlo bene il nome!!!
ASSISTMEN BOCCONI: Hinostroza (2), Rondi (1), Schack (1).
MARCATORI RED HAWKS: Scaccabarozzi P. (5), Sacchi (4), Regallo L. (2), Colombo (2), Coggi (1…ma per favore!), Iubini A. (1), Balzarini (1… Yuppy!!), Wilhelm (1).
ASSISTMEN RED HAWKS: Colombo (4), Scaccabarozzi P. (1), Regallo L. (1), Sacchi (1)

Si apre con l’amichevole tra i cugini volatili, Pellicani e Falchi, la stagiine agonistica 2012-2013 (è infatti domani la prima partita del precampionato FIGL nella quale gli Sharks bolognesi ospiteranno i Leones romani).

La partita è servita ai padroni di casa per fare prendere confidenza ai numerosi “rookies” e agli ospiti a far scaldare i motori ai giocatori che tra una settimana se la vedranno con mezza Europa alla Rhino Cup in Belgio.

Assenti illustri nei campioni d’Italia: l’infortunato Federico Galperti (presente come coach e arbitro), Carabellese (in forza al Singapore) e il “coach of the year” Offerman.

Tra le fila dei vincitori dell’ultima Coppa Italia mancavano invece (insieme a altri 5) Radaelli e Attinà (arbitro e refertista) e Giacomo Regallo che se la sta spassando in una squdra berlinese.

Molto diverse le conclusioni che si possono trarre per le due squadre al termine di questa partita, escludendo la preparazione fisica e la reattività sicuramente non ancora al top per entrambi.

I pellicani dimostra ancora una volta l’importanza di avere alle spalle una struttura come la Bocconi (in particolare il Bocconi sport team) che permette, ogni anno un otimo recruiting (certo, contano anche le vittorie).

Di contro i meratesi, pur riuscendo a schierare ancora una formazione di buon livello, pagano lo scotto di “vivere” la realtà di una piccola cittadina brianzola dove i nuovi giocatori sono merce rara.

In ogni caso il gemellaggio tra le due squadre permette a tutti di accumulare esperienza e di condividere pensieri e idee.

Durante il match il centrocampista arancione Balzarini ha giocato, grazie all’amicizia tra le due realtà lombarde, nelle fila biancorosse in preparazione alla Rhino Cup che disputerà con il Merate.

Per puro dovere di cronaca si ripotano i tabellini.

Non mi assumo la responsabilità di errori di scrittura dei nomi stranieri della Bocconi: Del Coco ha veramente una calligrafia illeggibile!!! 😀

I nomi con il punto interrogativo sono quelli di cui non sono sicuro, correggerò mano a mano che mi segnalerete gli errori.

PELLICANI BOCCONI LACROSSE 6 – 17 RED HAWKS LACROSSE MERATE

BOCCONI: Di Fino (G), Pacini, Del Coco, Fossati, Merlin (C), Rondi, Ballardini,Spini, Hinostroza, Bongiorno, Kostantinov (?), Dhal,Schack (?), Chawla, Rizzu, Delon (no, non quello…un altro :-O ), Allasina.

RED HAWKS: Giozzi (G), Scaccabarozzi D. (G… e non solo), Coggi, Rohrich, Coach Cibe Bonizzoni, Colombo, Scaccabarozzi P. (C), Regallo L., Sacchi, Balzarini, Iubini A., Wilhelm.

MARCATORI BOCCONI: Rondi (3), Schack (3). ….cavolo Del Coco! Ha fatto 3 gol e 1 assist…. Potevi scriverlo bene il nome!!!

ASSISTMEN BOCCONI: Hinostroza (2), Rondi (1), Schack (1).

MARCATORI RED HAWKS: Scaccabarozzi P. (5), Sacchi (4), Regallo L. (2), Colombo (2), Coggi (1…ma per favore!), Iubini A. (1), Balzarini (1… Yuppy!!), Wilhelm (1).

ASSISTMEN RED HAWKS: Colombo (4), Scaccabarozzi P. (1), Regallo L. (1), Sacchi (1)

3 Comments

  1. gaia

    23/09/2012 at 4:06 pm

    forza ragazzi,non mangiate troppe patatine triplo-fritte in belgio e tornate vincitori dalla rhino cup!

  2. Mik

    23/09/2012 at 10:49 pm

    Bhe diciamo anche che c’è stato un clima come non mai. Non un atteggiamento sbagliato o “troppo ” agonistico……mi sono quasi sorpreso viste alcune precedenti esperienze. So che dovrebbe essere la normalità ma…vista la positività della cosa è bene sottolinearla. Noi altri (Red Hawks) dobbiamo svegliarci a cercare nuovi giocatori, in panchina si vedono molti esperti (in cosa è ancora un mistero :D) e pochi nuovi……..Su questo è vincente l’iter Boconiano….giovani leve che ad imparare fanno in fretta (e assorbono come spugna da queste amichevoli) , numerosi cambi e un buon turn over.

  3. Fabio DC

    24/09/2012 at 12:32 pm

    Il nome di Brian è corretto: Schack.
    Per essere precisi me lo ha ripetuto 3 volte e, non avendo capito una cippa gli ho detto ecco la penna scrivilo tu… Quindi per lui non è colpa mia 😉
    Per gli altri..avete capito perchè gli articoli li scrivo in word…. 😉
    In bocca al lupo per il torneo in Belgio.

Lascia un commento