Coach Cibe

[Coach Cibe rewind] Milano Baggataway: programmi e obiettivi 2012/2013

Obiettivi di A.S.D. Milano Baggataway 2012/2013
di Gaia Legori

Fin da piccoli i ragazzi sono attratti irrefrenabilmente da qualsiasi gioco che comprenda botte e fango mentre le ragazze sono più guardinghe per natura nei confronti di questi “giochi da maschiaccio”. Questa regola generale purtroppo vige anche per il lacrosse femminile ma devo ammettere che nel breve periodo in cui ho praticato e imparato ad amare questo sport, ho notato che sempre più ragazze sono interessate e che chi prova una volta, poi se ne innamora. Allora il fango e la fatica non si sentono più e sono sostituiti dall’entusiasmo , dall’euforia del gioco e dalla voglia di imparare.  Credo che il lacrosse sia uno sport che più di altri tira fuori il meglio da una persona, perché è uno sport ben equilibrato fra la fisicità e l’intelligenza e in qualche modo riesce a far sbocciare anche le personalità più pacate in modi che mai ci saremmo aspettati. A mio parere è proprio questa la qualità migliore delle ragazze della Milano Baggataway, l’entusiasmo. Per noi non ci sono gli stimoli di avere partite nel week end a tenere alto il morale ma in ogni allenamento mettiamo lo stesso impegno e serietà perché sappiamo che prima o poi arriverà il momento di giocare e in quell’occasione saremo pronte.

Ogni inizio stagione ci poniamo degli obiettivi da perseguire durante l’anno sportivo e devo ammettere che quest’anno l’elenco è fitto più che mai.  L’obiettivo più grande che ci siamo poste era quello di trovare una vera allenatrice. Infatti già dalla fine dell’anno scorso si era sollevato il problema di chi si sarebbe occupato degli allenamenti, che fino ad allora avevo organizzato basandomi su appositi libri e dvd. Però siamo onesti, un libro può essere molto istruttivo ma per essere allenatori serve esperienza e nessuna di noi ne possedeva abbastanza. Dopo aver messo un annuncio su internet, in pochi giorni abbiamo trovato la nostra nuova allenatrice Jenny Beam ed è con enorme piacere che le abbiamo dato il benvenuto in squadra a inizio settembre. Forti della convinzione che con un nuovo Coach miglioreremo molto,quest’anno abbiamo in programma di giocare numerose partite sia con la squadra Roma Leones durante il primo anno del campionato femminile di lacrosse organizzato dalla Federazione Italiana, sia all’estero organizzando amichevoli con le confinanti squadre svizzere ed austriache. Parteciperemo come sempre anche ad almeno un torneo internazionale questa volta con l’ambizione, perché no,  di ottenere un buon posto.

Se da un lato è importante la crescita personale della squadra, dall’altro è altrettanto fondamentale espandere lo sport e creare delle radici perché la squadra continui a rinnovarsi con nuove giocatrici (infatti non tutti hanno la fortuna di avere un focolaio vivo come quello della bocconi per reclutare nuovi giocatori). Per questo motivo abbiamo fatto partire il progetto”Il lacrosse nei licei” che consiste nel fare delle brevi dimostrazioni di lacrosse durante le ore di educazione fisica nei vari licei di Milano. Infatti secondo un recente sondaggio da noi effettuato, il 37% delle ragazze conosce il lacrosse e specialmente i teenager fra i 15 e i 18 anni  soprattutto grazie alla televisione. Per cui i licei sono un campo fertile da sfruttare e noi abbiamo già incominciato l’anno scorso con una bella esperienza al liceo Bottoni e continueremo quest’anno in altri licei come il Leonardo Da Vinci, Virgilio e altri.

Ultimo obiettivo, ma non per importanza, è quello di dare notorietà alla squadra. Infatti se dal sondaggio è emerso che lo sport è più conosciuto di quanto pensiamo, quasi nessuna ragazza intervistata sapeva dell’esistenza di una squadra di lacrosse in Italia e la notizia è piaciuta molto attirando numerose nuove giocatrici. Di recente è uscito un articolo tutto al femminile sul sito online del corriere della sera (www.corriere.it ) che parla della nostra squadra e sicuramente continueremo a fare sentire di noi su giornali, radio e internet incominciando con l’inaugurare un nuovo sito internet più aggiornato e completo.

Per concludere vorrei sottolineare che nonostante il lacrosse femminile sia ancora in via di sviluppo e possa sembrare uno sport ”alieno” ai giocatori maschili, è soprattutto grazie al loro aiuto che si potrà espandere in Italia e che potranno nascere nuove squadre come è successo Roma e, mi hanno anticipato, succederà a Perugia (vi faccio tantissimi auguri e vi do tutto il nostro supporto e approvazione). Nel frattempo venite a visitarci sulla pagina di facebook Lacrosse Milano Baggataway o scriveteci alla mail milanolacrosse@hotmail.it e ricordatevi … Milano non dorme mai.

Lascia un commento