Coach Cibe

Intervista alla nuova allenatrice di Milano Baggataway Interview to new Milano Baggataway Coach

Milano Baggataway, la prima squadra femminile di lacrosse ha una nuova allenatrice: l’americana Jenny Beam.  Sentiamo direttamente da lei cosa sta facendo a Milano e con le Baggataway.

COACH CIBE: Jenny, dicci qualcosa di te
JENNY: Mi chiamo Jenny Beam e sono una americana di 28 anni. Questo è il mio primo anno come allenatore delle Milano Baggataway e la cosa mi eccita molto! Questa squadra ha un buon mix di giocatrici di rendimento e nuove leve.  Anche se ho iniziato ad allenare solo 3 settimane fa, posso già vedere miglioramenti e crescita. Credo che la squadra abbia un grande potenziale per disputare una stagione di successo. Sono tutti entusiasti e vogliono crescere; avere questo tipo di attitudine fa una grande differenza. Al momento stiamo concentrandoci prima di tutto sugi skills individuali per avere basi solide per sviluppare la squadra.
Prima di venire a MIlano ho passato gli ultimi due anni ad allenare la  squadra femminile della North Dakota State University. La squadra è migliorata passando da 4-4- (vittorie e sconfitte ndr) nella mia prima stagione a 9-1 nella seconda, vincendo anche un titolo di divisione della lega. Nel mio primo anno all NDSU, oltre che allenare, ho anche giocato centrocampista. Ho giocato in
high school lacrosse all’Annandale High School in Virginia. Ero difensore e la squadra è avanzata fino ai quarti di finale regionali.

COACH CIBE: Perchè Milano e perchè Baggataway?
JENNY: Ho scelto di venire a Milano ad allenare le Baggataway perchè sono stata molto ben impressionata dal loro desiderio di miglioramento della squadra e della crescita del lacrosse in Italia. Amo il lacrosse e volevo fare parte di una squadra che lavorasse per svilupparlo in nuovi paesi e per nuove persone. Hanno lavorato veramente sodo per trasformare questa squadra in realtà e per continuare a crescere e mi sono sentita in grado di autare la squadra a crescere ancora. In più, l’opportunità di allenare in Europa non arriva tutti i giorni e vivere all’estero è sempre stato un mio sogno! L’italia  è sempre stata un grande paese e le ragazze sono state di enorme aiuto per trasformare il viaggio in una esperienza per me positiva.

COACH CIBE: Per quanto ti fermerai a Milano?
JENNY: Prevedo di restare a Milano almeno fino a giugno prossimo ma è possibile che mi fermi di più se le ragazze vorrano che io prosegua ad allenarle!

COACH CIBE: Ci hai detto “credo che las squadra abbia un grande potenziale per dispuitare una stagione di successo”. Ci puoi dare una idea di cosa vorreste fare come tornei quest’anno?
JENNY: Il nostro programma primaverile non è ancora stato definito ma giocheremo una partita contro la squadra femminile di Roma verso fine Novembre. Andremo anche a giocare un torneo indoor a Munster, in Germania dal 30 novembre al primo dicembre. Pesno che i tornei autunnali siano una grande opportunità per la nostra squadra di abituarsi alla pressione delle competizioni e fare fare un po’ di esperienza alle giocatrici, in particolare alle meno esperte. Il modo migliore per migliorare è giocare il più possibile.
Infine la squadra sta lavorando per ospitare un torneo (
la Mediolanum Cup) all’inizio di giugno. Si stanno impegnando tantissimo per rendere il torneo una realtà pensando ai campi, cercando sponsor, lavorando con il comune, parlando con le squadre Sarà una magnifica possibilità di mostrare il lacrosse femminile alla città di Milano e di trovare persone interessate  a questo sport. La cosa mi coinvolge molto! 

COACH CIBE: Grazie Jenny del tuo tempo e in bocca al lupo
JENNY: Penso che l’idea di fare un blog sul lacrosse italiano sia un’ottima idea. In bocca al lupo a te e a presto.

Milano Baggataway has a new coach: Jenny Beam.

Let’s talk a little with her.

COACH CIBE: Jenny, tell something about you

JENNY: My name is Jenny Beam and I am a 28-year-old American.  This is my first year coaching Milano Baggataway and I am really excited about it!  The team has a good mix of returning players and new players.  Even though we only started training three weeks ago, I can already see improvement and growing confidence.  I think the team has tremendous potential to have a successful season this year.  Everyone is very enthusiastic and wants to improve and having that kind of attitude makes a big difference.  Right now, we are focusing primarily on individual skills to try to establish a solid base for team concepts.

Prior to coming to Milan, I spent the last two years coaching the North Dakota State University women’s club lacrosse team.  The team improved from 4-4 in my first season to 9-1 in the second, also winning a division title in our league.  In my first year at NDSU, I also played in the midfield in addition to coaching.

I played high school lacrosse at Annandale High School in Virginia. I was a defender and the team advanced to the regional quarterfinals when I was a senior.

COACH CIBE: Why Milan and Why Baggataway?

JENNY: I chose to come to Milan to coach the Baggataway team because I was really impressed with their desire to improve the team and help the game grow in Italy.  I absolutely love lacrosse and I wanted to be a part of a team that was working to bring it to new areas and new people.  They have all worked really hard to make this team a reality and keep it growing and I felt like I could help them grow further. Additionally, the opportunity to coach overseas does not come up every day and living abroad has always been a dream of mine!  Italy has been great so far and the girls have been tremendously helpful in making it a good experience for me.

COACH CIBE: How long will you stay in Milan?

JENNY: I am planning to stay in Milan through next June, but possibly longer if the girls want me to continue to coach them!

COACH CIBE: You told us that “I think the team has tremendous potential to have a successful season this year.” Can you give us a draft or an idea of the tournaments you will attend this year?

JENNY: Our schedule for the spring has not been determined yet, but we are going to be playing a scrimmage against the women’s team from Rome in late November.  We are also going to play an indoor tournament in Munster, Germany 30 Nov-1 Dec.  I think fall tournaments are a great opportunity for the team to get used to game pressure and get some experience under their belts, especially the newer players.  The best way for a team to get better is to play as much as possible.

The team is working to host a tournament called the Mediolanum Cup at the beginning of June.  They have already put in a tremendous amount of work into making it a reality – securing field space, trying to find sponsors, working with the city, inviting teams and more.  It’s going to be a wonderful chance to show off women’s lacrosse to the city of Milan and get more people interested in the sport.  I am really excited about it!

COACH CIBE: Thank you Jenny. See you soon and take care.
JENNY: I think it’s great that you have a blog for Italian lacrosse – such a good idea! Take care and good bye.

Lascia un commento