Coach Cibe

Le partite di domenica 17 marzo

GIRONE NORD
Pellicani Bocconi vs Red Hawks Merate

Le prime partite di regular season hanno fatto capire che le due squadre ci sono. Per entrambe c’è  il gioco (messo in mostra settimana scorsa) e ci sono le individualità. La grossa differenza a mio parere (non che sia l’unica ma è senzadubbio una differenza evidente) è che il quantitativo di materiale umano a disposizione dei due coach è enomermente diverso. Qualche preoccupazione per Coach Cibe visto che i Red Hawks continuano ad essere sotto organico (falcidiati anche da trasferimenti all’estero, infortuni e malattie); per questa partita i Red Hawks convocano 15 giocatori ma rischiano di essere meno per vari problemi. Viceversa, “problemi di abbondanza” per Coach Scott Offerman visto che i Bocconiani sono addirittura in soprannumero e che ogni domenica devono lasciare in tribuna qualcuno.

Sulla carta il girone è ancora aperto anche se sembra difficile che il Torino possa vincere entrambi gli incontri rimanenti con Bocconi (7 aprile) e Merate (14 aprile), condizione necessaria affinchè i Torinesi si qualifichino per le semifinali scavalcando sia Pellicani che Red Hawks. Se il match con Merate potrebbe essere partita aperta (il 14 aprile è una pessima data per i Red Hawks – ma ne questa è un’altra storia e ne parleremo un altra volta – e di questo potrebbero approfittare i Torinesi), sembra più difficile lo scontro con Bocconi che – speriamo – non si rilasserà troppo contro i Torinesi visto che è praticamente già qualificata.
Vedremo come andrà a finire.
Ma intanto godiamoci  il derby lombardo di domenica.

GIRONE SUD
Triangolare San Marino Titans vs Bologna Sharks vs Roma Leones

Siamo al ritorno del torneo disputato il 10 febbraio.
Soprassediamo (con il dovuto rispetto) sugli incontri Titans vs Leones e Leones vs Sharks, che sembrano ad oggi di esito scontato, limitandoci a segnalare che sarà l’esordio ufficiale (crediamo indolore) del nuovo coach americano della Roma, Anthony Silvaggio.
Occhi puntati invece sul terzo scontro dell’anno tra i sanmarinesi e i bolognesi.
Gli incontri tra queste due squadre non sono state finora partite ricche di gol ma sicuramente sono molto interessanti. Nel primo scontro San Marino ha avuto ragione degli Sharks per 2 a 1 mentre – al secondo tentativo – i bolognesi sono riusciti a ribaltare sil risultato con un 3 a 1 che (grazie a quel solo gol di differenza) li ha spinti al terzo posto del girone sud.
Sulla carta, i Phoenix di Perugia sono ancora alla portata.

Abbiamo sentito Emanuele Govoni dal fronte Sharks, che ci parla sia della partita con i Titans che di quella con i Leones:
“Domenica affrontiamo il “derby” in casa dei Titans con la coppia made in USA, Moran & Alexander che scalpita; obiettivo sarà battere ancora San Marino, ma con un gioco decisamente migliore. Con Roma cercheremo di mostrare una prestazione migliore di quella avuta nella capitale, nonostante l’assenza dei due “play-maker” Machuca e Friskney-Adams. Non voglio essere presuntuoso ma sarebbe stato bello affrontare i Leones con tutti i nostri uomini a disposizione. Speriamo anche di recuperare il nostro coach Bergamini, lungodegente dell’infermeria Sharks”.

GIRONE NORD

Pellicani Bocconi vs Red Hawks Merate

Le prime partite di regular season hanno fatto capire che le due squadre ci sono. Per entrambe c’è  il gioco (messo in mostra settimana scorsa) e ci sono le individualità. La grossa differenza a mio parere (non che sia l’unica ma è senzadubbio una differenza evidente) è che il quantitativo di materiale umano a disposizione dei due coach è enomermente diverso. Qualche preoccupazione per Coach Cibe visto che i Red Hawks continuano ad essere sotto organico (falcidiati anche da trasferimenti all’estero, infortuni e malattie); per questa partita i Red Hawks convocano 15 giocatori ma rischiano di essere meno per vari problemi. Viceversa, “problemi di abbondanza per Coach Scott Offerman visto che i Bocconiani sono addirittura in soprannumero e che ogni domenica devono lasciare in tribuna qualcuno.

Sulla carta il girone è ancora aperto anche se sembra difficile che il Torino possa vincere entrambi gli incontri rimanenti con Bocconi (7 aprile) e Merate (14 aprile), condizione necessaria affinchè i Torinesi si qualifichino per le semifinali scavalcando sia Pellicani che Red Hawks. Se il match con Merate potrebbe essere partita aperta (il 14 aprile è una pessima data per i Red Hawks – ma ne questa è un’altra storia e ne parleremo un altra volta – e di questo potrebbero approfittare i Torinesi), sembra più difficile lo scontro con Bocconi che – speriamo – non si rilasserà troppo contro i Torinesi visto che è praticamente già qualificata.

Vedremo come andrà a finire.

Ma intanto godiamoci  il derby lombardo di domenica.

GIRONE SUD

Triangolare San Marino Titans vs Bologna Sharks vs Roma Leones

Siamo al ritorno del torneo disputato il 10 febbraio.

Soprassediamo (con il dovuto rispetto) sugli incontri Titans vs Leones e Leones vs Sharks, che sembrano ad oggi di esito scontato, limitandoci a segnalare che sarà l’esordio ufficiale (crediamo indolore) del nuovo coach americano della Roma, Anthony Silvaggio.

Occhi puntati invece sul terzo scontro dell’anno tra i sanmarinesi e i bolognesi.

Gli incontri tra queste due squadre non sono state finora partite ricche di gol ma sicuramente sono molto interessanti. Nel primo scontro San Marino ha avuto ragione degli Sharks per 2 a 1 mentre – al secondo tentativo – i bolognesi sono riusciti a ribaltare sil risultato con un 3 a 1 che (grazie a quel solo gol di differenza) li ha spinti al terzo posto del girone sud.

Sulla carta, i Phoenix di Perugia sono ancora alla portata.

Abbiamo sentito Emanuele Govoni dal fronte Sharks, che ci parla sia della partita con i Titans che di quella con i Leones:

“Domenica affrontiamo il “derby” in casa dei Titans con la coppia made in USA, Moran & Alexander che scalpita; obiettivo sarà battere ancora San Marino, ma con un gioco decisamente migliore. Con Roma cercheremo di mostrare una prestazione migliore di quella avuta nella capitale, nonostante l’assenza dei due “play-maker” Machuca e Friskney-Adams. Non voglio essere presuntuoso ma sarebbe stato bello affrontare i Leones con tutti i nostri uomini a disposizione. Speriamo anche di recuperare il nostro coach Bergamini, lungodegente dell’infermeria Sharks”.

Lascia un commento