Coach Cibe

A week-end full of lax

image

La data clou del lacrosse italiano si avvicina.
Come sempre coachcibe.it vi propone l'”intro” alla giornata con commenti ed interviste.
Abbiamo chiesto il loro punto di vista a diversi giocatori/giocatrici di tutte le squadre italiane.
Le interviste pubblicate sono quelle arrivate sul nostro pc/telefono in tempo utile.
Durante il week-end cercheremo di tenervi informati su tutti i risultati via twitter. Seguite @coachcibe.
 
Sabato 18 maggio ore 15.30
Torino Taurus vs Bologna Sharks vs San Marino Titans
Va in scena il triangolare che assegnerà i posti dal quinto al settimo nel campionato italiano.
In campo scenderanno Torino Taurus, Bologna Sharks e San Marino Titans.
Se questi ultimi sono forse leggermente sfavoriti per la quinta piazza (nonostante la vittoria all’esordio contro Bologna) sono – a mio modesto avviso – proprio Bologna e Torino  a dover dimostrare di essere la quinta forza del campionato.
Da qui deve partire la crescita per puntare in un prossimo futuro al quarto posto e poi.. chissà.
Abbiamo sentito Davide Petrarchin, portiere e fresco coach del Torino: “Qui a Torino c’è molta voglia di riscattarci dopo una regular season per noi deludente. Dalla fine della stagione ci stiamo preparando moltissimo negli allenamenti, nonostante il meteo non sia dalla nostra parte, perchè c’è tanta voglia di fare bene; lotteremo fino alla fine per il quinto posto”.
Risponde da San Marino il fondatore della squadra Davide Giovagnoli: “Innanzitutto siamo molto entusiasti di poter giocare in uno stadio importante come quello di Mantova. Come sempre daremo il massimo anche in questo ultimo triangolare della stagione. Siamo curiosi di confrontarci con i Taurus, affrontati finora soltanto in precampionato nella nostra primissima partita. Vogliamo dimostrare di essere cresciuti nel corso della stagione e chiudere bene il nostro primo campionato, dando filo da torcere a due squadre sicuramente più esperte di noi”.
 
Domenica 19 maggio ore 11.30
Prima Coppa Italia femminile.
Un peccato! Non la prima Coppa Italia femminile ovviamente… quello anzi! E’ un peccato che Roma e Perugia si presentino come squadra mista (non è una critica, è solo una considerazioen) e non come due squadre indipendenti.
In questo modo, secondo me, le Bagattaway sono favorite per la conquista della Coppa. Più interessante sarebbe stato vedere un triangolare tra Roma, Milano e le nuove promettenti ragazze di Perugia.
Certo possono sempre esserci sorprese visto che la pallina è rotonda e anche piccola 😉 .
Abbiamo chiesto un commento a caldo a Francesca Capriotti (Bagattaway) sull’ imminente Coppa Italia: “… siamo pronte! Pronte ad un’intensa giornata all’insegna del lacrosse in uno stadio così importante. Pronte a mettere alla prova il lavoro fatto durante l’anno con impegno e fatica. Ma soprattutto, emozionate e determinate allo stesso tempo, consapevoli di giocare la prima vera sfida femminile italiana organizzata dalla FIGL! ”
 
Dopo di che… le fnali!
Stesse identiche fnali dell’anno scorso.
Sicuramente un segnale della direzione che negli ultimi 3 anni (su 4) ha preso il lacrosse italiano.
Per i primi due posti se la giocano le squadre che arrivano dal girone nord, mentre le due sqadre del girone sud (o centro che dir si voglia) saranno ancora una volta costrette a giocare per la terza piazza.
L’anno prossimo tutti si aspettano un bel girone unico, faticoso, tirato e avvincente… …
 
Domenica 19 maggio ore 13.30
Finale 3°-4° posto
Roma Leones vs Phoenix Perugia
La finale del girone sud.
Due squadre deluse dalle semifinali.
Da una parte il Perugia, dominato in semifinale dalla Bocconii (due sconfitte con una differenza reti di 26 e solo 8 gol segnati in 2 partite) dopo una regular season oggettivamente non entusiasmante; dall’altra la Roma che non ha raggiunto l’obiettivo della finale che si era prefisso a inizio stagione, dopo una perfect regular season. Dopo la sconfitta in casa del Merate (11-4), la Roma si è riscattata in casa (11-7) ma non in maniera abbastanza netta per accedere alla finale scudetto.
Ci dice Matteo Magugliani, difensore Phoenix: “Ultima gara, ultima prova. Consapevoli del nostro attuale potenziale scenderemo in campo per onorare la stagione e dimostrare il nostro valore. I Leones sono una buona squadra, che nel girone ci ha battuto 2 volte, ma faremo di tutto per rendergli duro il terzo posto… e smentire le voci di un Perugia mediocre, non all’altezza della posizione. OVUNQUE PHOENIX!!!”.
Abbiamo poi sentito il capitano Phoenix, Claudio Palombi che ci dice: “Sarà sicuramente una bella partita, siamo reduci dalle brutte sconfitte con Milano e ci bruciano ancora le sconfitte di misura  con Roma in regular season. Vogliamo fare lo scherzetto ai Leoni, sperando di essere al completo, soprattutto mentalmente, dove abbiamo peccato nelle ultime uscite.
Conosciamo bene l’avversario e cercheremo di colpire nei loro punti deboli, tentando di mascherare i nostri. Per il resto… segreto tattico… il coach (steven Whitford, ndr) ha già istruito la squadra…”
 
Domenica 19 maggio ore 15.30
Finale scudetto
Bocconi Sport Team vs Red Hawks Merate
la finale del girone nord.
Bocconi arriva da una perfect season (dove solo i Red Hawks, in una occasione, sono riusciti a dare filo da torcere ai milanesi portandoli all’over-time) e da due partite di semifinali devastanti. 
Giocatori di buon livello tecnico con 3 o 4 “stelle” e un roster pressochè infinito (fin troppa gente) sono la forza di questa squadra che si identifica pienamente con i suoi leader Galperti e Offerman. Nulla lascia pensare che qualcosa, quest’anno, possa fermare la corazzata arancione.
Ci proveranno i brianzoli: pochi, di carattere tormentato, ma tosti, i Red Hawks proveranno, per il secondo anno di fila, nell’impresa di arrestare il rullo compressore milanese. I meratesi scendono sempre in campo per vincere anche se sanno che dovrà essere l”impresa” della stagione,
Intanto una piccola soddisfazione e un piccolo record: quello di non essersi mai classificati al di sotto del secondo posto nel campionato italiano dalla loro nascita nel 2009.
Abbiamo sentito il “padre fondatore” di Bocconi e vicepresidente federale, Federico Galperti (tra partentesi ex giocatore del Merate nella stagione 2009/2010): “Sono abbastanza teso perchè non ci sono sfide da sottovalutare; soprattutto contro il Merate che conosciamo molto bene. Sappiamo quali sono i punti di forza e di debolezza di questa squadra e sappiamo che ci saranno dei rischi da tenere sotto controllo.
Sono molto eccitato per il fatto di giocare in uno stadio vero. Spero fortemente che ci sia pubblico e che il lacrosse italiano offra un grande spettacolo.”
“Abbiamo lavorato tantissimo quest’anno;” aggiunge Francesco Ballardini, LSM e presidente Bocconi “siamo migliorati molto nel gioco individuale ma soprattutto nel gioco di squadra: è giunta l’ora di dimostrare il nostro valore. Sarà una partita dura e tirata, Merate è sempre una squadra ostica per noi. Naturalmente sono molto emozionato all’idea di giocare in uno stadio così grande. Daremo tutto per riconfermarci campioni d’Italia”.
“E’ una partita importantissima – commenta Andrea Rohrich, difensore Red Hawks – è la mia seconda finale in due anni di attività e vorrei vincere per me e per la squadra. Incontriamo Bocconi per la quinta volta quest’anno. Ci conosciamo alla perfezione e ognuna delle due squadre sa come lavorare per constrastare l’altra.
Vincere è importante anche perchè la squadra che porterà a casa lo scudetto quest’anno sarà la prima ad aver vinto due titoli nazionali”.
 
Eeee…
…that’s all, folks!!
 

Lascia un commento