Coach Cibe

Bocconi inarrestabile

Si è svolto Domenica, sul bellissimo campo in sintetico di Ronco Briantino, davanti a un nutrito gruppo di sostenitori, di entrambe le fazioni. il derby del girone di ritorno tra Red Hawks e Pellicani Bocconi, concluso con la sconfitta dei padroni di casa per 4 a 13.
 
E purtroppo, come ampiamente ipotizzato ormai da tempo, per dirla alla milanese: “contro Bocconi ghe n’è minga”.
Sono forti, non c’è dubbio, ma sono anche, soprattutto, tanti.
I Red Hawks si presentano in campo con un buon numero di giocatori, ma non sufficiente a contrastare le linee Bocconiane (19 giocatori, di cui 3 linee complete di centrocampo, a disposizione dell’allenatore Witt) contro i 14 giocatori schierabili dai Red Hawks.
Gioco pressoché pulito e corretto, eccetto qualche sporadico attimo di “occlusione arteriosa” da parte di entrambe le parti e discreto il lavoro dei due arbitri torinesi (soprattutto considerando che , tanto per cambiare, si trattava di due rookies) .

image

I Pellicani Bocconi mostrano, come sempre in questa stagione, di schierare un team organizzato, strutturato e con un gioco pulito. mentre Red Hawks, conscio del fatto che la stanchezza sarebbe presto arrivata utilizza uno schema d’attacco più chiuso cercando di creare le possibilità di realizzo sui tagli in velocità di fronte alla porta avversaria.

e infatti… La superiorità numerica si fa’ sentire soprattutto nel 3° e 4° tempo dove lo sforzo aerobico dei Red Hawks è più difficoltoso e il divario tecnico medio di tutti i giocatori tra le due squadre gioca la sua parte.

I parziali vedono le seguenti reti segnate al fischio dell’arbitro:

1° tempo: 2 – 4
2° tempo: 1 -3
3° tempo: 0 -4
4° tempo: 1 -2
Risultato finale: 4 -13

Il campionato continua, la squadra di Merate ha fatto tesoro dell’esperienza di questa sconfitta e tornerà in campo nel match in casa, il 13 Aprile, contro i piemontesi Taurus. Per Bocconi, ancora imbattuta (e sono pronto a scommettere una pizza che resterà tale fino alla fine, triste da dire ma l’ho detto), riposo fino al 3 maggio quando andrà in trasferta a Torino.

Lascia un commento