Coach Cibe

2 parole sulla Coppa Italia femminile

Come promesso, dopo la Coppa Italia maschile, ci occupiamo anche di quella femminile.
Anche quest’anno ci avvaliamo della collaborazione di Valentina Piccioni, che commenta per noi questa manifestazione.

La Roma Leones si aggiudica la sua prima Coppa Italia
di Valentina Piccioni

Il clima mite e l’inusuale sole di una Milano di inizio Ottobre lasciava presagire che qualcosa di insolito e mai accaduto avrebbe avuto luogo alla Coppa Italia femminile di lacrosse.

Partiamo dal sabato
3 squadre ai blocchi di partenza:
le  Campionesse d’Italia, le imbattute  Milano Baggataway;
le Roma Leones;
la neoformata, Comets Milano, presentatasi alla competizione con – nel  suo organico – 2 ragazze della  nascente squadra imolese, una ragazza dei Phoenix Perugia e una ragazza delle Edelwaiss di Torino.

Il sabato scorre via come da copione.
Le Milano Baggataway s’impongono sulla formazione della Capitole con un perentorio 8-1.
Nel match successivo, le Leonesse battono le Comets Milano.
L’ultima partita della fase a gironi propone il derby tra le due formazioni Milanesi.
Il risultato non lascia margini di appello. Le Milano Baggataway surclassano le Comets piazzandosi al primo posto e aggiudicandosi l’accesso diretto alla finale.

La Domenica prende inizia la fase finale con la partita dentro o fuori tra Comets Milano e Roma Leones.
Il primo tempo si conclude con un 4-0 a favore della squadra all’ombra della madonnina che, mantenendo la porta inviolata dimostra di avere acquisito una maggiore consapevolezza del gioco e dei propri mezzi da parte delle giocatrici alla loro primissima esperienza.
Ma al 21esimo minuto del secondo tempo ha inizio una trasformazione decisiva della squadra capitolina che la porta poi al risultato che tutti sappiamo.
Una rimonta decisiva contro le Comets Milano ribalta il risultato e lo fa fissa sul 5-6 al termine dei 40 minuti di gioco, lasciando presagire una svolta caratteriale della squadra 14591795_1249098611809400_1561091059444026176_n-copiaromana ed una grande fame di vittoria.
Infatti fin dai primi minuti di gioco della finale, disputata qualche ora dopo, sembra chiaro l’andamento di questo incontro.
Le leonesse, con rapide azioni manovrate, si portano fin dai primi minuti di gioco in vantaggio su una incredula squadra milanese che, presa alla sprovvista chiama il time out per fare il punto della situazione.
Ma è tutto inutile. Al termine del primo tempo, la squadra romana è in vantaggio e le Milano Baggataway, forse prese alla sprovvista, non riescono a rimontare il risultato. Il 7-4 finale per le Roma Leones rispecchia i reali valori espressi in campo.

È un asso pigliatutto.
Alla Roma vanno Coppa Italia, MVP (Beatrice Margonelli), Top Scorer (Vivianne Vitale).

Sticks up e alla prossima.

Valentina

 

Lascia un commento