Coach Cibe

Campionato italiano maschile – day 2&3

Day 2
Merate/Prato vs Bocconi: la partita che non ti aspetti.

SONY DSC

Vince ancora Bocconi, imbattuta da ormai millemila partite, ma non come te lo aspetti.
La partita parte in modo “classico” con Bocconi che va in vantaggio ma i Pratomeratesi (Merapratesi) non hanno nessuna intenzione di fare da sparring partner.
A metà partita Merate/Prato è in vantaggio per 8-3 e alla fine del terzo quarto per 8-4.
Occhi sgranati per chiunque segua il lacrosse italiano.
Applausi a scena aperta per Paolo Scaccabarozzi e Rocco Attinà che trascinano la squadra sulla strada di quella che sembra una vittoria.
Bocconi però, sotto organico e con “solo” 3 o 4 fenomeni in campo, non molla un centimetro e in pochi minuti, nel quarto quarto, recupera tutto lo svantaggio chiudendo i tempi regolamentari sul 9 pari. Devastanti le azioni del piccolo giapponese Uno, supportate da Witt.
Dunque è sudden death.
Dopo un primo supplementare attentissimo da parte di entrambe le difese, al termine del secondo quarto, dopo un paio di errori di troppo della difesa Merate/Prato, Kyle Witt trova una penetrazione personale da centrocampo e segna il gol della vittoria di Bocconi.
Si chiude 10 a 9 con un punto a Merate/Prato e 2 a Bocconi Sport Team.
Bocconi, quindi ancora imbattuta.
Merate/Prato ha però dimostrato che “si – può – fare!” Senza sudditanza psicologica. Bocconi lascia il primo punto dopo anni (credo che l’ultimo l0 avesse lasciato proprio a Merate e sempre in sudden death; un segnale da cogliere e un motivo in più per impegnarsi a rendere più interessante questo breve campionato.

Day 3
Bocconi vs Painkillers, il derby delle assenze
Se Bocconi ha, per ora, con un roster limitato dovuto al ritardo dei tesseramenti (21 giocatori schierabili su 30), i Painkillers non sono messi meglio; decimati da assenze e infortuni l'”altra” squadra di Milano può portare in panchina solo 16 giocatori.
Sarà quindi una partita che si annuncia molto difficile per i Painkillers (il tasso tecnico di Bocconi è comunque alto) ma sarò anche una occasione per tutti i nuovi giocatori (tra cui diversi minorenni) di assaggiare il campionato italiano, divertirsi e imparare in attesa di poter schierare la formazione completa.
Bocconi scende in campo tranquilla, rinfrancata dopo l’incredibile recupero della domenica precedente e fiduciosa con il proprio bagaglio di scudetti e coppe che buona parte dei giocatori in campo si porta sulle spalle.
Ci aspettiamo una partita corretta, serena e divertente (speriamo non per una sola formazione).
Arbitraggio affidato alla squadra di Merate.

Lascia un commento